Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
lunedì 17/02/2020    |   Ultimo aggiornamento ore 19:59    |   Lavora con noi    |  

Io mangio a KM zero

San Benedetto del Tronto | La filiera corta come volano del turismo. Questa l’idea del Menù a Km zero del Pescatore per contribuire al rilancio dell’economia del territorio.

di Martina Oddi

Enogastronomia, agroalimentare di qualità, turismo. Queste sono le tre key words che ispirano il primo progetto imprenditoriale dedicato alla filiera corta declinata nella ristorazione. È il ristorante il Pescatore a proporlo, con una rete locale che si impegna a fornire prodotti del territorio a prezzi competitivi, per lanciare la nuova tendenza pensata in antitesi al triste menù turistico.

Sono gli imprenditori, guidati da Marco Calvaresi e sostenuti dalla Camera di Commercio e dall'Amministrazione Comunale a sostenere il costo dell'intero investimento, dando il buon esempio. Destinato a essere seguito dai più solo dopo che saranno saltati alcuni pregiudizi soprattutto legati ai costi della produzione locale, e alla predilezione in sua sorta dei rifornimenti esteri.

Se i ristoratori seguissero le tracce del Pescatore - pur dovendo accollarsi costi più elevati - potrebbero dare al servizio il valore aggiunto che meglio si sposa con la vocazione al turismo enogastronomico legato alla scoperta delle tipicità del territorio. Già la Camera di Commercio lo scorso anno aveva lanciato il programma Piceno Vicino, un opuscolo con le informazioni utili per raggiungere i produttori locali. Mappe, numeri di telefono e mail, per trovare olio, vino, frutta, formaggi, confetture, uova, verdura e acquistarli direttamente in fattoria.

 L'idea nasce dalle preferenze manifestate da numerosi turisti alla ricerca delle bellezze, degli eventi e delle gustose bontà della cucina Picena, che si sta facendo apprezzare in questi giorni, dopo la Russia, a Stoccolma, dove sta riscuotendo un grande successo nella sortita organizzata dall'azienda speciale della Camera di Commercio.

L'iniziativa del Menù a KM zero coniuga il lavoro di tante aziende dell'agroalimentare del territorio con la ristorazione e il turismo. Organizzando pranzi e cene popolari al costo di 30 euro a persona, in cui è possibile gustare le delizie tipiche della cucina povera sambenedettese, tra vongole, alici e muccigna, degustati insieme alle verdure, agli oli e ai vini, biologici nella maggior parte dei casi, e provenienti tutti dal territorio.

In armonia con la riscoperta della stagionalità del mare e della terra, come leve di un rilancio economico che non può non essere imperniato sul turismo e il suo indotto. Valorizzando i prodotti ittici, e rinegoziando a livello europeo le politiche del mare, in occasione del Piano della Pesca attualmente in discussione a Bruxelles. Per arginare i danni del fermo biologico con delle pause a zone e non a periodo, che includano delle nursery di ripopolamento della fauna.

Attraverso l'arma della cucina che può contare su squisitezze agricole e marinare dalle indiscusse proprietà salutari, si intercettano flussi di vacanzieri attratti dal turismo enogastronomico. Che tanto sembra vicino a quello paesaggistico e sostenibile, sulla scia del sentimento eco friendly e della salvaguardia delle bellezze autoctone e delle tradizioni popolari più autentiche.

30/04/2013





        
  



1+5=
Calvaresi, Urbinati, Sabatini

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)

San Benedetto

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji