Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
giovedì 01/09/2016    |   Ultimo aggiornamento ore 19:34    |   Lavora con noi    |  

Sabato 5 maggio si presenta “Il mercante dei libri maledetti”

San Benedetto del Tronto | Per gli “Incontri con l’autore”, in Auditorium comunale, ospite Marcello Simoni

il mercante dei libri maledetti

Nell'ambito della rassegna degli "Incontri con l'autore" promossi dall'Assessorato alla cultura del Comune di san Benedetto del Tronto in collaborazione con la libreria "La Bibliofila", è in programma per sabato 5 maggio alle ore 18 all'auditorium "Tebaldini" la presentazione del libro "Il mercante dei libri maledetti" di Marcello Simoni. Presenta Filippo Massacci, coordina Mimmo Minuto. L'evento è una delle ANTEPRIME di Piceno d'Autore, organizzato dall'Associazione Culturale "I luoghi della Scrittura"che si svolgerà dal 9 al 17 giugno.

Marcello Simoni, 37 anni, ex archeologo, laureato in Lettere, svolge attualmente il lavoro di bibliotecario. Ha pubblicato diversi saggi storici, ha partecipato all'antologia "365 racconti horror per un anno" a cura di Franco Forte (2011). Altri suoi racconti sono usciti per la rivista letteraria «Writers Magazine Italia». "Il mercante di libri maledetti" è il suo primo romanzo, già pubblicato con successo in Spagna nel 2010 con il titolo "El secreto de los cuatro ángeles".

IL LIBRO
Anno del Signore 1205. Padre Vivïen de Narbonne viene braccato da un manipolo di cavalieri che indossano strane maschere. Il monaco possiede un libro molto prezioso, che non vuole cedere agli inseguitori. Tentando di fuggire, precipita in un burrone. Tredici anni dopo Ignazio da Toledo, di ritorno da un esilio in Terrasanta, viene convocato a Venezia da un facoltoso patrizio per compiere una missione: dovrà recuperare un libro molto raro intitolato "Uter Ventorum", lo stesso libro posseduto da Vivïen.

 Il manoscritto in questione conterrebbe precetti derivati dalla cultura talismanica caldaico-persiana e sembrerebbe in grado di evocare gli angeli, per poter partecipare della loro sapienza. Ignazio si metterà alla ricerca del libro, che secondo le indicazioni è tenuto in custodia nella Chiusa di San Michele presso Torino. Ma alla Chiusa di San Michele, anziché trovare il libro, Ignazio si imbatte in un mistero: l'"Uter Ventorum" è stato smembrato in quattro parti nascoste in Linguadoca e in Castiglia. La curiosità di scoprire il contenuto di quelle pagine lo sprona a proseguire nella ricerca, nonostante il pericolo. Riuscirà svelare tutti gli enigmi che il libro contiene e a evocare gli angeli e la loro sapienza?

03/05/2012





        
  



1+3=

Altri articoli di...

San Benedetto

31/08/2016
Grande successo per la gara di canna da riva organizzata dalla Apsd San Benedetto (segue)
31/08/2016
Terremoto, continuano le consegne: ad Arquata arrivano pane e pasta fresca e ombrelli (segue)
31/08/2016
Alla scoperta delle farfalle notturne della Sentina (segue)
31/08/2016
Il Fermo Pesca prosegue, ma il Mercato Ittico riapre il 6 settembre (segue)
30/08/2016
Antonella Baiocchi si racconta (segue)
30/08/2016
Ufficiale: Ferrario è un giocatore della Samb. (segue)
30/08/2016
La Collection Atletica Sambenedettese in evidenza al Memorial Leonardi (segue)
30/08/2016
Arché Live, come diventare “cittadini solidali” (segue)

Cultura e Spettacolo

31/08/2016
Alla scoperta delle farfalle notturne della Sentina (segue)
30/08/2016
Antonella Baiocchi si racconta (segue)
30/08/2016
La mostra “Cola dell’Amatrice – L’Indimenticabile” partirà da Ascoli Piceno a Dicembre (segue)
30/08/2016
Arché Live, come diventare “cittadini solidali” (segue)
29/08/2016
Utes, dal primo di settembre aperte le iscrizioni ai corsi dell’Anno Accademico 2016/2017 (segue)
26/08/2016
Bob Angel in Concerto alla Palazzina Azzurra (segue)
25/08/2016
Arriva a San Benedetto la quarta tappa del R-Evolution Summer Festival 2016 (segue)
25/08/2016
Terremoto, eventi culturali dedicati alle vittime (segue)

Castelbellino night jazz

Una serata con il grande jazz

Andrea Carnevali

IL VALORE DELLA FIABA POPOLARE

I bambini son più convinti degli adulti dell'importanza delle fiabe popolari. Essere adulti,infatti,significa spesso,essere adulterati da spiegazioni razionali e sottovalutare gli aspetti infantili che si ritrovano nelle fiabe.

Antonio De Signoribus


Io e Caino