Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
mercoledì 16/04/2014    |   Ultimo aggiornamento ore 20:23    |   Lavora con noi    |  

Sabato 5 maggio si presenta “Il mercante dei libri maledetti”

San Benedetto del Tronto | Per gli “Incontri con l’autore”, in Auditorium comunale, ospite Marcello Simoni

il mercante dei libri maledetti

Nell'ambito della rassegna degli "Incontri con l'autore" promossi dall'Assessorato alla cultura del Comune di san Benedetto del Tronto in collaborazione con la libreria "La Bibliofila", è in programma per sabato 5 maggio alle ore 18 all'auditorium "Tebaldini" la presentazione del libro "Il mercante dei libri maledetti" di Marcello Simoni. Presenta Filippo Massacci, coordina Mimmo Minuto. L'evento è una delle ANTEPRIME di Piceno d'Autore, organizzato dall'Associazione Culturale "I luoghi della Scrittura"che si svolgerà dal 9 al 17 giugno.

Marcello Simoni, 37 anni, ex archeologo, laureato in Lettere, svolge attualmente il lavoro di bibliotecario. Ha pubblicato diversi saggi storici, ha partecipato all'antologia "365 racconti horror per un anno" a cura di Franco Forte (2011). Altri suoi racconti sono usciti per la rivista letteraria «Writers Magazine Italia». "Il mercante di libri maledetti" è il suo primo romanzo, già pubblicato con successo in Spagna nel 2010 con il titolo "El secreto de los cuatro ángeles".

IL LIBRO
Anno del Signore 1205. Padre Vivïen de Narbonne viene braccato da un manipolo di cavalieri che indossano strane maschere. Il monaco possiede un libro molto prezioso, che non vuole cedere agli inseguitori. Tentando di fuggire, precipita in un burrone. Tredici anni dopo Ignazio da Toledo, di ritorno da un esilio in Terrasanta, viene convocato a Venezia da un facoltoso patrizio per compiere una missione: dovrà recuperare un libro molto raro intitolato "Uter Ventorum", lo stesso libro posseduto da Vivïen.

 Il manoscritto in questione conterrebbe precetti derivati dalla cultura talismanica caldaico-persiana e sembrerebbe in grado di evocare gli angeli, per poter partecipare della loro sapienza. Ignazio si metterà alla ricerca del libro, che secondo le indicazioni è tenuto in custodia nella Chiusa di San Michele presso Torino. Ma alla Chiusa di San Michele, anziché trovare il libro, Ignazio si imbatte in un mistero: l'"Uter Ventorum" è stato smembrato in quattro parti nascoste in Linguadoca e in Castiglia. La curiosità di scoprire il contenuto di quelle pagine lo sprona a proseguire nella ricerca, nonostante il pericolo. Riuscirà svelare tutti gli enigmi che il libro contiene e a evocare gli angeli e la loro sapienza?

03/05/2012





        
  



5+2=

Altri articoli di...

San Benedetto

15/04/2014
Un grande uomo ci ha lasciati (segue)
15/04/2014
“Cinema & Scuola”, oltre 350 studenti al PalaRiviera (segue)
15/04/2014
Via Monte Conero, al via i lavori nel tratto ovest (segue)
15/04/2014
Avis: Arriva la "card del donatore", (segue)
15/04/2014
Il Sindaco risponde e rassicura la cittadinanza circa una segnalazione di un cittadino (segue)
15/04/2014
LA COLLECTION ATLETICA VINCE I CAMPIONATI REGIONALI DI STAFFETTE (segue)
15/04/2014
"Journey to Italy - Viaggio in Italia" (segue)
14/04/2014
Meravigliosa stagione per la CT Maggioni di San Benedetto del Tronto (segue)

Cultura e Spettacolo

15/04/2014
“Cinema & Scuola”, oltre 350 studenti al PalaRiviera (segue)
15/04/2014
"Journey to Italy - Viaggio in Italia" (segue)
15/04/2014
Oggi alla Sala degli Stemmi incontro della Giunta Regionale con l'Università di Camerino (segue)
14/04/2014
Sabato 3 maggio Antonio De Signoribus parlerà all'Università degli studi di Macerata (segue)
14/04/2014
Il “Gloria” di Vivaldi nel “Concerto di Pasqua” (segue)
14/04/2014
La mia fiaba per fàVolà- al Tebaldini la premiazione del concorso (segue)
14/04/2014
Anice verde di Castignano, il primo festival è un successo (segue)
13/04/2014
"CinemadaMare" (segue)

Le piccole cose della vita di Ben Watt

Ben Watt "Hendra"

Paolo De Bernardin

Quello che i genitori non sanno

Ernesto Vagnoni
Ovvero quello che accade quando i nostri ragazzi sono soli con il loro mondo virtuale.

Martina Oddi