Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
sabato 03/12/2022    |   Ultimo aggiornamento ore 15:33    |   Lavora con noi    |  

Terza Corsia e Casello Autostradale: il progetto sul sito del Comune

Porto Sant'Elpidio | Mario Andrenacci: “Un risultato storico per la città e per il territorio”

di Giacomo Petrelli

Un'immagine di come si presenterà l'area dove sorgerà il nuovo casello autostradale

Una bella novità suggella il sito internet del Comune di Porto Sant’Elpidio (www.elpinet.it) inaugurato appena qualche giorno fa: un video-documentario, realizzato da “Autostrade per l’Italia”, in cui viene spiegato minuziosamente il progetto di ampliamento, mediante la realizzazione della terza corsia, del tratto autostradale Rimini nord- Pedaso e l’apertura del nuovo casello di Porto Sant’Elpidio.

I tassi di crescita annuali del traffico pari a circa il 4%, decisamente superiori alla media nazionale, dovuti al fatto che la città di Porto Sant’Elpidio e l’intero tratto di costa marchigiano- romagnola si qualificano come un territorio di recente e dinamica industrializzazione, i picchi di 107.000 veicoli giornalieri che transitano sul questo tratto di autostrada e le punte di 26.000 camion e pullman hanno reso indispensabile questo intervento di introduzione della terza corsia che potenzierà la rete di collegamento tra i mercati del centro e nord Europa e migliorerà notevolmente le condizioni di viabilità autostradale e della rete stradale locale.

L’opera, progettata sotto l’alta sorveglianza della concedente Anas, avrà un costo complessivo di 1.763 milioni di euro e comporterà lavori di ampliamento su 171 Km di tratto autostradale, l’istallazione di 84 Km di Barriere antirumore, la riqualificazione della viabilità di collocamento all’autostrada mediante la realizzazione di 36 Km di bretelle di collegamento agli svincoli autostradali, la movimentazione di oltre 6 milioni di metri cubi di materiali e la pavimentazione con asfalto drenante di 5 milioni di metri quadrati di superficie. Nello specifico per l’ampliamento del tratto autostradale che interesserà la galleria “Corva”, per mantenere aperte le due corsie attuali, si prevede la realizzazione di una carreggiata esterna provvisoria in stretta adiacenza ad una delle due gallerie esistenti che verrà utilizzata per gestire la deviazione del traffico durante la demolizione delle due gallerie esistenti e la costruzione delle nuove strutture.

“La realizzazione della terza corsia e l’apertura del casello autostradale di Porto Sant’Elpidio – ha dichiarato il sindaco Mario Andrenacci – rappresentano per la città un risultato storico di straordinaria importanza e confermano la crescita ed il dinamismo del nostro territorio sia sotto il profilo industriale ed artigianale che turistico-culturale. L’attuale A14 è fortemente inadatta a garantire un adeguato livello di capacità. Da qui la necessità di un intervento di ampliamento da due a tre corsie, più la corsia di emergenza, che comporterà per la nostra città e per il territorio numerosi vantaggi. Mi riferisco nello specifico al miglioramento, in maniera significativa, del tratto autostradale Rimini Nord- Pedaso che consentirà maggiore scorrevolezza ed agilità del traffico, nonché la riduzione dei tempi di percorrenza; all’istallazione di barriere antirumore nei punti più sensibili dell’autostrada ed all’utilizzo di asfalto fonoassorbente; al miglioramento del traffico anche lungo la nazionale, con conseguente abbattimento dell’inquinamento acustico e da polveri sottili; al sensibile miglioramento della sicurezza stradale e del comfort di viaggio. Con la terza corsia e l’apertura del casello autostradale, inoltre, i cittadini potranno utilizzare la nuova infrastruttura anche come una grande circonvallazione, direzione nord-sud, che garantirà più rapidi spostamenti e facili collegamenti.
Ribadisco infine la volontà dell’Amministrazione Comunale, più volte espressa, di rendere permanente, ovvero per tutto l’anno, la deviazione del traffico pesante sulla A14 e non solo nel periodo estivo. Assumendoci, per quanto ci competerà, gli oneri finanziari necessari, come già facciamo per il periodo estivo.
Ritengo – ha concluso il Sindaco Mario Andrenacci - che la realizzazione della terza corsia e l’apertura del nuovo Casello di P.S.Elpidio suggellino un ulteriore successo e riconoscimento del ruolo propulsivo della nostra città. Un successo che va ad aggiungersi alle tante realizzazioni ( inaugurazione del Teatro delle Api; l’approvazione in sede di conferenza dei servizi della bonifica della ex Fim; il progetto della Piazza; la riqualificazione del Borgo Marinaro; la ristrutturazione dell’ex deposito ferroviario per le attività dei giovani ecc. ) che mi auguro faranno ricordare il bienno 2007/2008 come quello della riqualificazione della città attraverso opere importanti e strategiche”.

29/03/2007





        
  



4+4=
Un'immagine di come sarà l'area del nuovo casello

Altri articoli di...

Politica

21/05/2011
Neo sindaco Fermo Brambatti, faro' giunta a otto (segue)
16/05/2011
Nella Brambatti con il 51,04%, è il nuovo sindaco di Fermo (segue)
16/05/2011
Luca Tomassini, riconfermato sindaco di Petritoli (segue)
16/05/2011
Il ritorno di Giulio Conti a Monte San Pietrangeli (segue)
16/05/2011
Remigio Ceroni, riconfermato Sindaco di Rapagnano (segue)
13/05/2011
Successo per il “CONCERTO ALL’ITALIA” (segue)
13/05/2011
Marinangeli: “Da quando la Cgil si occupa di urbanistica?” (segue)
13/05/2011
A Porto San Giorgio cresce il turismo: +16% (segue)

Fermo

06/04/2007
An: "Vinceremo al primo turno" (segue)
06/04/2007
Fermana: festa insieme al Comune per la Promozione (segue)
06/04/2007
Concerto di Pasqua con il Trio Sabin (segue)
06/04/2007
Blitz del Corpo forestale: sequestrato anche il canile di Capodarco (segue)
06/04/2007
Parte il dizionario della cucina marchigiana (segue)
06/04/2007
Basket: l'Elsamec si rovina la festa (segue)
06/04/2007
Acquista la casa all'asta e la proprietaria si vendica avvelenandole le piante (segue)
05/04/2007
Due arresti per le rapine alle tabaccherie: ma i due sono già in carcere (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji