Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
martedì 12/11/2019    |   Ultimo aggiornamento ore 18:35    |   Lavora con noi    |  

Vittoria degli studenti del Capriotti al "Primo Certamen di Baskin" delle Marche

San Benedetto del Tronto | Gli studenti dell'Istituto hanno partecipato al progetto "Baskin a scuola" ed hanno potuto competere a livello regionale con altre tre rappresentative scolastiche che si sono incontrate a Porto Sant' Elpidio per disputare un torneo quadrangolare.

Vittoria al "Primo Certamen di Baskin" delle Marche
Una esperienza straordinaria quella vissuta dagli studenti del nostro Istituto che hanno partecipato, durante questo anno scolastico, al progetto "Baskin a scuola" ed hanno potuto perciò competere a livello regionale con altre tre rappresentative scolastiche (Polo "Urbani" di Porto Sant' Elpidio, Liceo "Nolfi Apolloni" di Fano, Istituto Alberghiero "Santa Marta" di Pesaro) , che si sono incontrate il 14 maggio scorso a Porto Sant' Elpidio per disputare un torneo quadrangolare, il "Primo Certamen di Baskin delle Marche".

Al netto del risultato sportivo, che ha visto la rappresentativa sambenedettese ottenere il primo posto, assegnato ex aequo con la squadra santelpidiese, la più grande soddisfazione è stata rappresentata dalla crescita, in senso tecnico e sociale, della nostra squadra, che pratica questa disciplina già dal precedente anno scolastico, come attività realizzata con la Fondazione Carisap e in collaborazione con la Società "Scuola Basket Sambenedette".

Durante il corrente anno scolastico, anche grazie al supporto della prof.ssa Serafina Olmo dell' Ufficio Scolastico Regionale , ambito territoriale Ascoli Piceno e Fermo, è stata costituita una rete per la pratica del Baskin a livello territoriale, per le scuole secondarie di primo e secondo grado. Naturalmente, l' Istituto "Capriotti" , pioniere del baskin, riveste il ruolo di scuola polo, dirigendo e organizzando le varie attività.
Grazie a questo accordo su questa disciplina inclusiva la quale, modificando parzialmente le regole del basket, consente a studenti e studentesse con diversi gradi di abilità di giocare nella stessa squadra, è stato possibile allargare la base di partecipazione e consentire l' inserimento di studenti dell' IPSOA "Buscemi" di San Benedetto del Tronto che con entusiasmo si sono uniti agli allenamenti, seguiti dalle Prof.sse Fiammetta Silvi (referente del progetto), M. Elena Piccinini , Rossella Tomassetti (docente dell' Istituto Alberghiero)e coadiuvati dal Prof. Giovanni Assenti, tecnico esterno.

In breve tempo, si è creato un gruppo coeso e motivato che ha mostrato già nel precedente incontro amichevole, disputato presso la nostra palestra contro il polo "Urbani", una grinta e una capacità tecnica che li ha visti tenere testa e infine vincere una partita molto equilibrata e combattuta.

Presentati al "Certamen" come squadra denominata "Rete S.B.T." (nome che rappresenta sia la comune origine cittadina e marinara, sia la volontà di creare una rete, una sinergia, tra scuole, enti e realtà locali), gli studenti atleti sono stati protagonisti di un evento agonistico che, per la prima volta nelle Marche, ha portato alla ribalta il Baskin con tutta la capacità che ha questa disciplina di abbattere le barriere, creare legami ed emozionare.

Usciti vittoriosi dal primo incontro con il Liceo "Nolfi Apolloni" di Fano, la nostra squadra si è misurata con il polo "Urbani" nella finale per il primo e secondo posto, terminata in pareggio. In accordo tra le parti, non si sono disputati i tempi supplementari per definire un vincitore ma, nello spirito inclusivo della manifestazione e secondo i principi decoubertiani, si è voluta premiare, prima ancora della vittoria, la partecipazione e l' impegno.

"Sono orgogliosa e compiaciuta - dichiara la Dirigente Scolastica, prof.ssa Elisa Vita - per questa manifestazione e per la meritata vittoria. La nostra scuola si distingue da tempo per essere inclusiva e per la promozione di progetti finalizzati alla partecipazione di tutti gli alunni senza barriere. Infatti, il "Capriotti" è stato il primo Istituto scolastico nelle Marche a promuovere la pratica del baskin. Il mio plauso va ai bravissimi studenti per i loro brillanti risultati, alle famiglie che li hanno supportati, ai docenti del Dipartimento di Sostegno sempre sensibili e collaborativi e naturalmente ai docenti di scienze motorie che con impegno, entusiasmo e notevole competenza favoriscono l'amore per ogni disciplina sportiva".

Un ringraziamento e il giusto tributo agli studenti del nostro Istituto che hanno partecipato all' evento:
Niccolò Iommetti (5 BL), Gaia Di Leonardo (1 AL), Giacomo Neroni (4 A Sia), Cristian Ciabattoni (5 AL), Guercioni Evelyn (4 BL),Sara El Ghaba (2 EL), Tenzing Buthia Wooser (2 EL), Ambra Pajaj (4 BSia), Miranda Neroni (5 BL).

 

20/05/2019





        
  



1+2=

Altri articoli di...

San Benedetto

10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)
10/11/2019
Ivano Dionigi apre gli "Incontri" della Partecipazione (segue)
09/11/2019
Un buon Centobuchi si arrende alla forza in avanti dell'Atl Ascoli (segue)
09/11/2019
Renato Minore presenterà il libro "O Caro pensiero" (segue)
09/11/2019
Remo Bodei: Un Grande Maestro Della Scuola Italiana (segue)
09/11/2019
Raffaella Milano presenta il libro "I Figli dei nemici" (segue)

Cultura e Spettacolo

10/11/2019
Ivano Dionigi apre gli "Incontri" della Partecipazione (segue)
09/11/2019
Renato Minore presenterà il libro "O Caro pensiero" (segue)
09/11/2019
Remo Bodei: Un Grande Maestro Della Scuola Italiana (segue)
09/11/2019
Raffaella Milano presenta il libro "I Figli dei nemici" (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)
01/11/2019
Santa Maria della Rocca: una sorpresa che ogni volta si rinnova (segue)
27/10/2019
"Iosonofalso- La Realtà Manipolata" (segue)
24/10/2019
Parte sabato 26 ottobre a Giulianova la rassegna “La pintìca dei libri” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji