Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
sabato 29/02/2020    |   Ultimo aggiornamento ore 19:59    |   Lavora con noi    |  

Presentazione App Bio Malavolta Market Biologico

Massignano | L'azienda ortofrutticola Malavolta punta al contatto diretto con il consumatore attraverso il lancio di un'applicazione gratuita sempre aggiornata presentata presso il ristorante Rivamare

Si tratta di un'innovazione pioneristica per il settore del biologico con queste specifiche funzioni che permettono di visionare lta lista sempre aggiornata dei prodotti e di effettuare ordini con facilità tramite smartphone. Una app user friendly, leggera e facilmente scaricabile (pesa solo 10 mega) già disponibile sia per sistemi Apple che Android. La nuova app è stata realizzata dall'azienda civitanovese Geckosys di Robero Levantesi, azienda che ha realizzato anche il nuovo sito web.

La app porta il prodotto dall'azienda che lo produce, tramite consegna a domicilio, nelle case dei consumatori finali, con il doppio vantaggio di vedere i prodotti biologici disponibili nella lista dell'applicazione e di riceverli direttamente a casa. Aprendo la app si possono consultare informazioni di base sull'azienda, la mission e i pulsanti veri e propri. Tramite registrazione il cliente può richiedere i prodotti nella propria città e controllare l'andamento delle consegne. Nella sezione dello shop vediamo l'immagine del prodotto, il prezzo e le modalità per ordinare le quantità aggiungendole al carrello per poi procedere all'acquisto. All'interno della app vi è anche una sezione dedicata ai gruppi d'acquisto.

Enzo Malavolta, titolare dell'azienda agricola nonché presidente dell'associazione Aiab Marche ha spiegato la sua scelta rivolta alla riscoperta della stagionalità dei prodotti e al consumatore: «La app serve a mettere il consumatore in contatto con l'azienda in fase di restyling, ho in mente di fare un mulino e di allargarmi sui grani antichi che hanno fatto la storia. Abbiamo 7 biodiversità agrarie delle Marche che si identificano con il territorio di Massignano: taccola di Massignano, cocomero, meloncino, porro, mela crucchiola, pesca limone, la bella del bosco. Dato che il consumatore ha perso il contatto l'agricoltura e la stagionalità, tramite la app li tengo informati dalla semina fino alla maturazione dei prodotti, mostrando tutte le fasi della crescita, facilitando la comprensione della stagionalità locale».

Per l'occasione, seduto accanto a Malavolta, non poteva mancare il sindaco di Massignano, Massimo Romani che ha dichiarato: «L'azienda Malavolta si è dimostrata ancora una volta innovatrice, è stata una delle prime aziende nel territorio che ha abbracciato il biologico in momenti in cui si parlava pochissimo del settore. La sensibilità dei consumatori è significativamente aumentata, anche grazie alle iniziative fatte sia nel comune di Massignano, che a livello provinciale, regionale e nazionale. Questa applicazione aiuterà ancora di più le persone all'acquisto e al contatto con prodotti sani e locali. Da tecnico nel settore informatico, l'applicazione mi è piaciuta molto, è userfriendly, veloce e facilita l'acquisto per chiunque. L'iniziativa presa da lustro all'azienda che ha sempre cavalcato tecnologia e innovazione e consentirà di avere ulteriore visibilità sul territorio».

Malavolta ha ricordato gli eventi della Primavera Bio, organizzati in collaborazione con l'associazione Chi mangia la foglia di Noris Rocchi, che inizieranno sabato 18 maggio con una cena al ristorante Rivamare a base della Taccola di Massignano, seguirà la visita in azienda di domenica 19 maggio con un approfondimento sull'alimentazione a cura della nutrizionista Donatella Rodilossi.

Era presente anche Sabrina Poggi responsabile Circuito Marchex, la rete regionale che promuove lo scambio beni e servizi tra imprese aderenti. Anche le aziende iscritte al circuito Marchex potranno utilizzare l'applicazione e al momento della consegna dei prodotti, la prestazone sarà pagabile tramite sistema di pagamento Marchex.

15/05/2019





        
  



5+4=

Altri articoli di...

San Benedetto

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)

Economia e Lavoro

08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)
30/11/2019
Riasfaltato la zona del Molo Sud (segue)
26/11/2019
Progetto europeo BE YOUR BOSS! (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
20/10/2019
VERSO DUBAI EXPO 2020 (segue)
10/08/2019
SMARTEAM, Capofila Progetto Europeo ERASMUS PLUS (segue)
28/07/2019
Gate-away.com: uno straordinario esempio di imprenditoria di successo (segue)
29/05/2019
Foodiestrip e Associazione Albergatori "Riviera Delle Palme" (segue)

Cronaca e Attualità

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji