Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
sabato 18/01/2020    |   Ultimo aggiornamento ore 19:32    |   Lavora con noi    |  

Il turismo che verrà

San Benedetto del Tronto | Arriva la delegazione di Ekaterinburg per rinsaldare il legame di amicizia con la Riviera, mentre in città ….

di Martina Oddi

San Benedetto

Fu così che giunsero i delegati di Ekaterinburg per preparare la venuta del governatore, e il giubilo contagiò l'assessorato al turismo della ridente città rivierasca. Cosa dicevano i russi? Che si mangia bene poco importa, ma mare, shopping e sole tiepido per chi viene dalle lande nevose degli Urali non hanno prezzo. Insieme all'arte e al paesaggio, i visitatori dell'est cercano gli sport all'aria aperta, e il buon vivere marchigiano.

E mentre al comune ringraziano la Regione per l'attenzione conferita al nostro territorio nell'ambito delle celebrazioni dell'anno del turismo Italo - Russo, i russi che non sembrano temere la crisi - a parte quelle politiche sotto gli occhi di tutti - si abbattono con la loro "classe media in grado di spendere" sulle coste rivierasche.

Così sembra avverrà presto, dando seguito alle missioni del sindaco e in coerenza con il legame che le autorità e i tour operator stando infittendo nel corso dei tre incontri dell'ultimo anno. Ma ci si chiede: basterà? Basteranno degli scambi ufficiali e squisitamente istituzionali a rinsaldare il legame con i sospirati flussi dell'est, che solo fino a 15 anni fa erano alla portata della città? 

Se è vero che la città russa di Ekaterinburg conta 1.500.000 abitanti, è pur vero che il passaparola, specialmente nell'era dei commenti digitali e della supremazia dei social network diventa determinante.

E cosa potrebbe raccontare il turista russo della classe media delle desolate spiagge sambenedettesi piene di detriti sulla battigia? Dei negozi che nonostante la crisi non azzardano più del 50% nei saldi (ad eccezione di rari casi) sfidando l'indigenza diffusa, quando non sono costretti a chiudere? E delle strade piene di buche - inclusi i marciapiedi imbrattati nel più delle volte dalle feci dei cani maleducati e impuniti?

E delle infrastrutture assenti per i trasporti e i collegamenti interni, mentre ancora si anela un volo che colleghi Ancona e Ekaterinburg, in agenda della Regione nei prossimi incontri di febbraio? E del calendario di eventi, che se in estate arranca sugli specchi d'inverno latita tra gli sporadici colpi di ingegno?

Eppure tra San Benedetto e la Regione degli Urali ci sono tante affinità e le possibilità di business spaziano dal turismo al commercio delle eccellenze, dalla collaborazione industriale a quella tra i parchi naturali, dall'istruzione all'energia. A breve a febbraio un incontro con i tour operator per mettere a punto dei pacchetti turistici tarati ad hoc.

Nel frattempo, mentre la classe media della città amica sugli Urali ci elegge a destinazione favorita - i ricchi preferiscono le mete d'elite con strutture a sei stelle e esperienze "ultrasensoriali" - la città si augura di ritrovare il fascino perduto, e di farsi bella almeno per l'estate.

28/01/2014





        
  



5+2=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)

San Benedetto

13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)
06/01/2020
Liceo Rosetti: lettura e apertura al mondo della cultura Un viaggio controcorrente (segue)
06/01/2020
ISTITUITO IL LICEO MUSICALE E TANTI INDIRIZZI STIMOLANO LA CRESCITA CULTURALE E UMANA DEI GIOVANI (segue)
05/01/2020
GROTTAMMARE - SASSOFERRATO G. 1 - 0 (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji