Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
lunedì 17/02/2020    |   Ultimo aggiornamento ore 19:59    |   Lavora con noi    |  

Nuove dall’est e viaggi del terzo tipo

San Benedetto del Tronto | Il Ministro Radkov in Italia per rinsaldare i legami con le Marche, nuova frontiera del turismo russo di livello.

di Martina Oddi

Alla ricerca di un'identità turistica da vendere come label of quality. Certificazione di alta qualità dei turismi plurali, fondati su assist basati su un target colto e ricco, che sceglie percorsi alternativi. Ed ecco che dall'eco turismo, bici, natura e paesaggio, fino all'enogastronomia, passando per i luoghi della meditazione dell'Appennino, il santuario di Loreto meta di fedeli da ogni luogo, e poi il mare e la spiaggia, gli shopping tour in giro per i distretti delle calzature e della pelletteria, numeri uno al mondo, e del manifatturiero in generale, alla ricerca del prodotto di qualità, del Made in Italy di culto, si arriva direttamente nelle Marche.

Questi sono i cluster su cui si fonda il pluri - turismo, il turismo dei turismi fatto di percorsi originali e personalizzabili, tra suggestive vedute, divertimento e bellezze dell'arte. Arte che rappresenta un segmento vitale del comparto, grazie a Urbino, seconda capitale rinascimentale, e al patrimonio artistico che, anche se non si sa, è pari a quello della vicina Toscana.

Se questi sono i punti di forza della strategia di sviluppo dei flussi internazionali in regione, un occhio di riguardo è riservato agli "amici russi" determinati a venire nelle Marche per motivi "di divertimento e di cultura prima ancora che per lo shopping", parola di Ministro Radkov. Fondamentali diventano le infrastrutture a sostegno dell'indotto, come il volo settimanale, per ora unico, che da Mosca fa scalo direttamente a Ancona.

Conoscono bene il valore delle infrastrutture i russi se è vero che investiranno "10 miliardi di euro fino al 2018 per lo sviluppo del turismo interno, basato sulla riqualificazione dei piccoli centri" . Tornando ai rapporti con l'Italia, sia Spacca che Radkov sono consapevoli dell'importanza di snellire la procedura del rilascio dei visti attualmente pronti in dieci giorni al costo di 35 €, disponibili presso le Ambasciate o le apposite agenzie di rilascio attive nei Consolati. Fino al totale eliminazione della procedura, principale ostacolo agli scambi tra le due nazioni.

Si stima che le politiche intraprese dalla Regione - con le visite dei tour operators, la partecipazione alle fiere e prima la task - force italo russa - abbiano comportato un aumento dei flussi in entrata del 15% nel 2012, in crescita di 3 punti rispetto all'anno precedente.

E così il 2013, anno del turismo italo - russo, promette interessanti orizzonti di incontro e confronto per le due comunità, che si vanno intensificando con le iniziative ad hoc nell'ambito dei festeggiamenti, in cui saranno le eccellenze marchigiane ad essere consacrate nella manifestazione in programma ad ottobre presso l'ambasciata italiana a Mosca. Degustazioni, work shop, un road show finalizzato all'attrazione degli investimenti congiunti, la promozione dei prodotti tipici nei festival gastronomici.

Che cos'altro ci si deve inventare? Se il risultato è lento a venire, molto è colpa della crisi. Ma è certo che se si orientasse la stessa dedizione e cura dei rapporti a qualche comunità australiana o statunitense, sicuramente ci sarebbe chi troverebbe le Marche un piccolo gioiello da proporre a una nicchia erudita e facoltosa.

La nostra terra si fa amare, e lungo il filo rosso della tutela del paesaggio e delle eccellenze riesce a interpretare i gusti del visitatore accorto e attento alla bellezza e alla qualità della vita. Ma c'è da chiedersi: non occorre imparare dai russi la lezione sulle infrastrutture? Si può pensare di intercettare i flussi europei con un pugno di voli, la ferrovia ko e l'autostrada in panne? Forse, ma non ora. Nel futuro, nell'era del teletrasporto.

19/07/2013





        
  



2+1=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)

Economia e Lavoro

08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)
30/11/2019
Riasfaltato la zona del Molo Sud (segue)
26/11/2019
Progetto europeo BE YOUR BOSS! (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
20/10/2019
VERSO DUBAI EXPO 2020 (segue)
10/08/2019
SMARTEAM, Capofila Progetto Europeo ERASMUS PLUS (segue)
28/07/2019
Gate-away.com: uno straordinario esempio di imprenditoria di successo (segue)
29/05/2019
Foodiestrip e Associazione Albergatori "Riviera Delle Palme" (segue)

San Benedetto

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji