Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
martedì 15/10/2019    |   Ultimo aggiornamento ore 06:53    |   Lavora con noi    |  

Affissioni elettorali, il buon giorno si vede dal mattino

San Benedetto del Tronto | Movimento 5 Stelle denuncia il continuo sfregio dei propri manifesti: da una parte ci sono i partiti con costi elettorali altissimi e massima scorrettezza, dall'altra i cittadini impegnati che vedono coperti i manifesti pagati con il sudore della fronte.

Manifesti strappati

Abbiamo tutti appreso in questi ultimi giorni i costi sostenuti per la campagna elettorale dei candidati sindaci che spaziano dagli oltre 40.000 euro di Gaspari e Gabrielli ai 25.000 euro di Calvaresi per scendere fino ai miseri 1.500 euro del movimento 5 Stelle.

Nei comuni inferiori ai 50.000 abitanti non è obbligatorio rendere pubblico da parte di chi si candida alcun bilancio preventivo di spesa, anche se, per trasparenza, secondo quanto propone la legge, nei comuni superiori ai 10.000 abitanti si potrebbe introdurre nello statuto comunale questa possibilità.Non ci è dato quindi sapere, riguardo taluni candidati, da dove arrivino certe somme di denaro.

Si sa invece benissimo da dove provengono i soldi per la nostra campagna elettorale: la fonte è certa e sta nel sudore del lavoro quotidiano di chi partecipa attivamente e di chi ha fatto donazioni ai banchetti o sul nostro sito. Per noi un manifesto o un volantino rappresenta, oltre al messaggio in esso contenuto, quel sudore e vogliamo quindi denunciare a gran voce il gesto di sfregio di chi scorrettamente e sistematicamente in questi giorni sta coprendo e stracciando i nostri manifesti.

Senza soffermarci sui motivi del gesto che sono piuttosto ovvi, facciamo un'unica riflessione: la correttezza della politica inizia dai modi che si usano per farsi conoscere e votare. E' certo che i mandatari di chi compie operazioni del genere si stanno già facendo conoscere ai cittadini!

E' proprio per correttezza e coerenza, che vogliamo cogliere l'occasione per ammettere un nostro errore nell'iter di affissione dei manifesti: con la convinzione che, una volta ottenute ufficialmente le posizioni all'interno dei cartelloni elettorali, si potesse iniziare ad affiggere, non abbiamo atteso la circolare che indicava la data per l'inizio delle affissioni. Ovviamente ogni nostro manifesto è stato incollato esclusivamente all'interno delle posizioni a noi assegnate.

05/05/2011





        
  



5+5=

Altri articoli di...

Politica

12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)
29/09/2019
Il gazebo di Italia Viva in centro per lo ius culturae (segue)
13/08/2019
"Concorso regionale per medici di pronto soccorso eseguito ma tardano le chiamate di assunzione" (segue)
09/08/2019
Pellei sull'Affido Familiare "Pretestuoso, strumentale e vergognoso". (segue)
31/07/2019
Orgoglio civico"Sanità alle prossime elezioni regionali del 2020-fermatevi se potete!!" (segue)
08/07/2019
Il Comune era presente, con il suo Ufficio Politiche Comunitarie, a Zara (segue)
30/06/2019
Orgoglio civico:"Quale futuro per la Pediatria del Madonna del Soccorso?" (segue)
26/06/2019
Firmato un protocollo con la città polacca di Nysa (segue)

San Benedetto

14/10/2019
Samb:sbancato il Manuzzi! (segue)
13/10/2019
GROTTAMMARE - ATLETICO ALMA 0 - 0 (segue)
12/10/2019
Consegnati i riconoscimenti del Gran Pavese Rossoblu (segue)
12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)
12/10/2019
Il liberty nelle Marche: un vero e proprio stile di vita (segue)
12/10/2019
Controlli a tappeto della Polizia Stradale su alcool, droga e irregolarità dei mezzi pesanti (segue)
11/10/2019
"Less Plastic More Future" Iniziativa organizzata dal Rotary Club di San Benedetto (segue)
09/10/2019
Cesena-Samb: arbitrerà Andrea Colombo di Como (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji