Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
lunedì 17/02/2020    |   Ultimo aggiornamento ore 19:59    |   Lavora con noi    |  

Affissioni elettorali, il buon giorno si vede dal mattino

San Benedetto del Tronto | Movimento 5 Stelle denuncia il continuo sfregio dei propri manifesti: da una parte ci sono i partiti con costi elettorali altissimi e massima scorrettezza, dall'altra i cittadini impegnati che vedono coperti i manifesti pagati con il sudore della fronte.

Manifesti strappati

Abbiamo tutti appreso in questi ultimi giorni i costi sostenuti per la campagna elettorale dei candidati sindaci che spaziano dagli oltre 40.000 euro di Gaspari e Gabrielli ai 25.000 euro di Calvaresi per scendere fino ai miseri 1.500 euro del movimento 5 Stelle.

Nei comuni inferiori ai 50.000 abitanti non è obbligatorio rendere pubblico da parte di chi si candida alcun bilancio preventivo di spesa, anche se, per trasparenza, secondo quanto propone la legge, nei comuni superiori ai 10.000 abitanti si potrebbe introdurre nello statuto comunale questa possibilità.Non ci è dato quindi sapere, riguardo taluni candidati, da dove arrivino certe somme di denaro.

Si sa invece benissimo da dove provengono i soldi per la nostra campagna elettorale: la fonte è certa e sta nel sudore del lavoro quotidiano di chi partecipa attivamente e di chi ha fatto donazioni ai banchetti o sul nostro sito. Per noi un manifesto o un volantino rappresenta, oltre al messaggio in esso contenuto, quel sudore e vogliamo quindi denunciare a gran voce il gesto di sfregio di chi scorrettamente e sistematicamente in questi giorni sta coprendo e stracciando i nostri manifesti.

Senza soffermarci sui motivi del gesto che sono piuttosto ovvi, facciamo un'unica riflessione: la correttezza della politica inizia dai modi che si usano per farsi conoscere e votare. E' certo che i mandatari di chi compie operazioni del genere si stanno già facendo conoscere ai cittadini!

E' proprio per correttezza e coerenza, che vogliamo cogliere l'occasione per ammettere un nostro errore nell'iter di affissione dei manifesti: con la convinzione che, una volta ottenute ufficialmente le posizioni all'interno dei cartelloni elettorali, si potesse iniziare ad affiggere, non abbiamo atteso la circolare che indicava la data per l'inizio delle affissioni. Ovviamente ogni nostro manifesto è stato incollato esclusivamente all'interno delle posizioni a noi assegnate.

05/05/2011





        
  



3+1=

Altri articoli di...

Politica

10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
Il Sindaco Piunti sulla qualità della vita nella Provincia di Ascoli (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
17/12/2019
"L'Ospedale di 1 livello esiste già ma non è stato considerato nei contenuti" (segue)
08/12/2019
VIA LIBERA AL PIANO PER LA DIFESA DELLA COSTA (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)

San Benedetto

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
08/01/2020
Conferenza pubblica 10 gennaio - progetto europeo “Lasciamo scegliere le donne!” (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji