Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
lunedì 18/11/2019    |   Ultimo aggiornamento ore 13:18    |   Lavora con noi    |  

"Iosonofalso- La Realtà Manipolata"

Jesi | Venerdì 1 novembre 2019, a Jesi, presso il Palazzo Bisaccioni, sarà inaugurata la mostra di fotografia artistica di Vito Sforza, dal titolo provocatorio "IOSONOFALSO. LA REALTÀ MANIPOLATA".

di Maria Rita Bartolomei

IOSONOFALSO è un progetto artistico a carattere fortemente socio-culturale, attraverso il quale Vito Sforza tenta di evidenziare il ruolo ormai performativo svolto dalle nuove tecnologie, dai media e soprattutto dai social media, nell'influenzare lo "sguardo" degli utenti, singoli individui o masse che siano.

Questi, sempre più inconsapevoli della manipolazione di cui sono oggetto da parte della pubblicità e del mercato globale, entrano in un vortice esistenziale che li spersonalizza, espropriandoli di ogni identità chiara, integra e resistente. La diffusione mediatica di immagini, di comportamenti, di prestazioni e di risultati "artificiali" crea false credenze e aspettative e, di conseguenza, problemi di autostima e un diffuso disagio sociale e relazionale.

L'attuale società dell'immagine è una società dell'apparire per eccellenza, dove la cultura commerciale e consumistica ha preso il sopravvento. I vari "profili" che ognuno può crearsi rendono di certo l'individuo postmoderno versatile, poliedrico e capace di muoversi su livelli molteplici e diversi. Tuttavia, senza quasi accorgersene, ognuno di noi è proiettato in un universo che percepisce come reale ma che, di fatto, è assolutamente virtuale.

In un mondo sempre più veloce, alienante ed esigente, se da un lato la sovrapposizione di identità plurime favorisce la resilienza, dall'altro lato, offusca l'umanità dell'uomo e lo confonde con il paesaggio circostante, dando vita ad uno scenario di perfetta e sfumata Realtà Manipolata.

La fotografia, il mezzo tecnologico che più di altri riesce a restituire l'espressione che caratterizza ogni individuo in quanto tale, nella misura in cui coglie la peculiarità dello sguardo e ne restituisce l'unicità, viene qui utilizzata al contrario, per evidenziare il magnetismo di una stratificazione di essenze che spoglia il soggetto della sua identità.

L'intento dell'Autore è dunque quello di mettere in guardia ogni fruitore dal progressivo processo di falsificazione di cui è vittima, e di sensibilizzarlo all'acquisizione di una maggiore consapevolezza del proprio sé e dei propri bisogni effettivi ed affettivi, dell'importanza di entrare in contatto con desideri originali e originari, della necessità di recuperare uno sguardo autentico su se stessi, sugli altri, sulla natura e sul mondo».

A cura di Alessandro Pertosa, il catalogo contiene anche testi di Giancarlo Bassotti, Vito Sforza e Maria Rita Bartolomei. L'esposizione, realizzata con il patrocinio della Fondazione della Cassa di Risparmio di Jesi, resterà allestita fino al 19 novembre 2019.

27/10/2019





        
  



2+1=

Altri articoli di...

San Benedetto

17/11/2019
CASTELFIDARDO - GROTTAMMARE 0 - 1 (segue)
17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
La Samb torna alla vittoria: Di Massimo e Frediani fanno tornare il sorriso. (segue)
10/11/2019
GROTTAMMARE - VALDICHIENTI 1 - 0 (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)
10/11/2019
Ivano Dionigi apre gli "Incontri" della Partecipazione (segue)

Cultura e Spettacolo

17/11/2019
L'eccellenza accademica italiana fa tappa a Grottammare Alta (segue)
16/11/2019
Se chi ben comincia è a metà dell'opera, sarà un anno di sorprese e conferme per il Liceo Rosetti (segue)
13/11/2019
Roberto Michilli presenta il 16 novembre a Campli “Sentimentál” (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
10/11/2019
Ivano Dionigi apre gli "Incontri" della Partecipazione (segue)
09/11/2019
Renato Minore presenterà il libro "O Caro pensiero" (segue)
09/11/2019
Remo Bodei: Un Grande Maestro Della Scuola Italiana (segue)
09/11/2019
Raffaella Milano presenta il libro "I Figli dei nemici" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji