Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
venerdì 06/12/2019    |   Ultimo aggiornamento ore 17:12    |   Lavora con noi    |  

"No alla tassa sulla disgrazia!"

Appignano del Tronto | Il PD ha organizzato per il 19 maggio un incontro sulle politiche per la prevenzione del dissesto idrogeologico. Interverrà anche l'On. Chiara Braga della Commissione Ambiente.

il logo del Partito Democratico

La federazione provinciale PD, assieme al gruppo consiliare provinciale PD e al circolo di Appignano del Tronto, organizza giovedì 19 maggio 2011 alle ore 21:00 presso i locali del CAG di Appignano del Tronto in via Roma 98 (ultimo piano del palazzo comunale) un'iniziativa per dire no alla "tassa sulla disgrazia".

"Una norma - dicono dal circolo PD di Appignano - non inserita in alcun quadro di federalismo solidale condiviso tra Stato e Regioni, che le Marche, per prime in Italia, si ritrovano a sperimentare. Una norma ingiusta perché proprio i cittadini e le imprese delle aree danneggiate verrebbero così ulteriormente penalizzati dall'aumento della pressione fiscale. L'incontro intende sensibilizzare la cittadinanza intera sul tema della prevenzione del dissesto idrogeologico e sulla disparità di trattamenti fra regioni, in particolare dopo l'approvazione a livello nazionale del decreto milleproroghe che prevede per gli enti locali l'istituzione di tasse ad hoc per gestire le emergenze".

L' Italia frana ogni giorno sotto gli occhi di tutti, sono 17 mila gli smottamenti che negli ultimi 80 anni hanno devastato il nostro paese, coinvolgendo più di 100 mila persone negli ultimi 20 anni. Ingenti i danni stimati dai crolli e dagli smottamenti dei territori, pari a oltre 25 miliardi di euro.

"Senza contare - dicono ancora gli organizzatori dell'incontro - che le gestioni delle emergenze provocate da frane e alluvioni sono costate al nostro Paese, negli ultimi 58 anni oltre 52 miliardi di euro, una media di 1 miliardo l'anno dal 1951 al 2010 solo per riparare i danni causati dal dissesto idrogeologico".

Nel caso emblematico di Appignano del Tronto, territorio famoso per i suoi "calanchi" si è proceduto di recente alla messa in sicurezza di tutto il centro storico garantendo così oltre a minori oneri per la collettività anche la valorizzazione del territorio e dei suoi insediamenti abitativi e produttivi. Tra i primi comuni delle Marche ad adottare un progetto altamente qualificato di prevenzione, il comune di Appignano, rappresenta in tal senso un modello da tenere in considerazione a livello regionale.
Per questo, il partito democratico della provincia di Ascoli organizza un' iniziativa sulle politiche di prevenzione del dissesto idrogeologico, e sugli interventi futuri da mettere in atto.

Le problematiche del nostro territorio verranno illustrate da amministratori e tecnici locali e per l'occasione interverranno:

Sara Moreschini, Assessore del Comune di Appignano del Tronto
Antimo di Francesco, Segretario provinciale del Partito democratico
Maria Nazzarena Agostini, Sindaco di Appignano del Tronto
Domenico Gentili, Sindaco di Rotella
Stefano Stracci, Sindaco di Monteprandone
Paolo D'Erasmo,Sindaco di Ripatransone e Consigliere Provinciale
Giancarlo Casini, Segretario generale Autorità di bacino del Fiume Tronto
Antonio Canzian, Assessore regionale
On. Luciano Agostini, Deputato del PD
conclude i lavori con le proposte del pd per la prevenzione del dissesto idrogeologico
e l'On Chiara Braga (membro della commissione ambiente alla camera dei deputati)

11/05/2011





        
  



3+3=

Altri articoli di...

Politica

04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)
04/12/2019
Riorganizzazione degli organici medici dei pronto soccorsi nelle Marche (segue)
16/11/2019
"Ospedali di qualità per il Piceno e non promesse elettorali" (segue)
10/11/2019
Interventi di Orgoglio Civico, di 63074, del Comitato Salviamo il Madonna del Soccorso sulla Santà (segue)
31/10/2019
San Benedetto cerca un dirigente ai lavori pubblici (segue)
30/10/2019
I ponti dell'A14 rimangono sequestrati, Piunti scrive alla procura di Avellino (segue)
15/10/2019
Lettera inviata questa mattina da UGL ai vertici aziendali AV5 e Regionale Marche (segue)
12/10/2019
Orgoglio civico:"Prossime Regionali nelle Marche: sanità non come mucca da mungere" (segue)

Ascoli Piceno

25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)
01/11/2019
Santa Maria della Rocca: una sorpresa che ogni volta si rinnova (segue)
27/10/2019
Il Colli perde la gara con molti rimpianti. (segue)
15/10/2019
Allena la tua mente! Generali dà il via ai corsi di scacchi per le famiglie (segue)
15/10/2019
Emesso un DASPO nei confronti di ultras ascolano in occasione dell'incontro Ascoli Calcio-Pescara. (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji