Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
mercoledì 16/10/2019    |   Ultimo aggiornamento ore 21:46    |   Lavora con noi    |  

On. Remigio ceroni: CoSIF ente inutile

Fermo | E' necessario fare chiarezza sull’importante ruolo ricoperto da questo organismo che, tra le varie funzioni, si occupa principalmente di progettazione europea finalizzata ad ottenere risorse finanziarie da investire sul territorio.

Massimo Bertuzzi

Dal Presidente del COSIF Massimo Bertuzzi, riceviamo e pubblichiamo

In riferimento all'intervento dell'On. Remigio Ceroni apparso sugli organi di stampa riguardante il Gal Fermano, dove si è fatto riferimento anche al CoSIF indicato come ente inutile, è necessario fare chiarezza sull'importante ruolo ricoperto da questo organismo che, tra le varie funzioni, si occupa principalmente di progettazione europea finalizzata ad ottenere risorse finanziarie da investire sul territorio.
Come può essere considerato inutile un ente che è fortemente impegnato a reperire finanziamenti per promuovere lo sviluppo e il sostegno di attività produttive (industriali, artigianali e commerciali), e per contribuire alle iniziative e ai servizi forniti dagli enti locali, svolgendo il tutto con una struttura snella, personale ridotto, costi contenuti, e che ha avviato una politica di riduzione delle quote di contribuzione annuale dei soci (Comuni, Provincia, CCIAA, ecc.), che verranno praticamente azzerate?

Il Cosif dopo l'istituzione della nuova Provincia e della Camera di Commercio di Fermo ha assunto un ruolo prettamente operativo, sotto la guida del direttore Ing. Claudio Novembre, che provenendo dalla regione Lombardia, dove ha lavorato per alcuni anni formandosi nella materia della progettazione europea e acquisendo una grande esperienza e competenza nei rapporti con l'U.E., è riuscito ad organizzare il personale del consorzio che, seppur ridotto nei numeri, è sicuramente qualificato e preparato in questi ambiti.

Credo sia superfluo ricordare che la progettazione europea è un settore di fondamentale importanza per il fermano, visto anche il periodo di difficoltà economica che sta attraversando, e in futuro sarà ancora più importante dato che i finanziamenti europei verranno sempre meno gestiti dalle regioni e erogati direttamente dall'U.E., con la conseguenza che quei territori che saranno organizzati e strutturati per rapportarsi con le Commissioni Europee avranno sicuramente dei vantaggi.

Fino ad ora in Italia non si è fatta una politica di formazione alla progettazione europea, diversamente da altre nazioni che da alcuni anni investono risorse per preparare giovani ad essere competenti in questo importante settore. La Spagna ad esempio ha finanziato centinaia di borse di studio, sul genere delle nostre work experience, per garantire soggiorni ed esperienze lavorative a Bruxelles a giovani laureati, allo scopo di formare un gran numero di tecnici esperti in materia di fondi europei.

Nel nostro paese, invece, è molto difficile reperire tecnici preparati in questa materia ed è per tale motivo che organismi come il CoSIF diventano di fondamentale importanza per un territorio che altrimenti avrebbe sempre maggiori difficoltà ad ottenere risorse. Regioni come la Lombardia sono sicuramente molto più avanti rispetto alle altre e già da tempo sono presenti a Bruxelles con strutture operative organizzate.

In questo ambito è di fondamentale importanza anche il Gal Fermano che si occupa della distribuzione dei fondi europei assegnati dall'U.E. alla Regione Marche in materia di sviluppo rurale, con il quale il nostro consorzio ha avviato una discussione circa la possibile collaborazione fra le due realtà, che attraverso l'utilizzo delle competenze del direttore Claudio Novembre potrebbero lavorare in sinergia, per ridurre i costi e ottimizzare l'impegno finalizzato a far ricadere quante più risorse economiche possibili sul territorio fermano.

Con il presidente Spena questo discorso era stato iniziato e si stava andando verso una concretizzazione, ci auguriamo che con il nuovo direttivo del Gal Fermano e con il presidente che lo stesso direttivo eleggerà, questa possibilità possa trovare realizzazione.

24/04/2011





        
  



1+2=

Altri articoli di...

Politica

21/05/2011
Neo sindaco Fermo Brambatti, faro' giunta a otto (segue)
16/05/2011
Nella Brambatti con il 51,04%, è il nuovo sindaco di Fermo (segue)
16/05/2011
Luca Tomassini, riconfermato sindaco di Petritoli (segue)
16/05/2011
Il ritorno di Giulio Conti a Monte San Pietrangeli (segue)
16/05/2011
Remigio Ceroni, riconfermato Sindaco di Rapagnano (segue)
13/05/2011
Successo per il “CONCERTO ALL’ITALIA” (segue)
13/05/2011
Marinangeli: “Da quando la Cgil si occupa di urbanistica?” (segue)
13/05/2011
A Porto San Giorgio cresce il turismo: +16% (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji