Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi
sabato 29/02/2020    |   Ultimo aggiornamento ore 19:59    |   Lavora con noi    |  

Allena la tua mente! Generali dà il via ai corsi di scacchi per le famiglie

Offida | L'iniziativa si chiama "Allena la tua mente" ed è proposta dall'agenzia Generali di Fabio Zanni in collaborazione con la A.S.D. Club Scacchi Offida.

Offida

Un corso di scacchi per creare nuovi giocatori, un torneo delle famiglie per far leva sul potere aggregante di torri, cavalli e alfieri e un partner che ha saputo vedere il valore aggiunto di cui il "nobil giuoco" è portatore: l'iniziativa di cui parliamo si chiama "Allena la tua mente" ed è proposta dall'agenzia Generali di Fabio Zanni in collaborazione con la A.S.D. Club Scacchi Offida.

Si tratta di un'occasione unica nel suo genere per riunire genitori e figli, zii, nonni e nipoti (dai 7 anni in su) attorno alla scacchiera, dando loro la possibilità di apprezzare gli scacchi divertendosi, in famiglia.

Per partecipare basta andare nell'agenzia Generali di San Benedetto del Tronto, in via Gramsci 1 e iscriversi gratuitamente al corso. L'iscrizione è aperta a tutti, adulti, giovani (under 14 accompagnati da un adulto) e anche a chi non è cliente Generali e, soprattutto, a chi non conosce le regole del gioco. Scopo dell'Istruttore Federale Stefano De Angelis sarà mettere tutti i partecipanti in condizione di giocare delle partite complete.

 Le otto ore di lezione previste, con una preponderante parte pratica, tratteranno quindi del movimento dei pezzi e, se la classe sarà abbastanza ricettiva, anche di una primissima infarinatura sulla tattica legata al gioco. Il corso inizierà presso il Centro Giovani in via Virginia Tedeschi 13 a San Benedetto del Tronto dalle 16.00 alle 18.00 di Sabato 26 Ottobre e proseguirà il 9, 16, e 23 Novembre.
  
Il Torneo delle Famiglie, previsto il 30 Novembre, vedrà fronteggiarsi coloro che hanno frequentato il corso insieme ai loro parenti che vorranno darsi battaglia per raggiungere il miglior piazzamento possibile.

Saranno premiate le prime tre famiglie classificate tenendo conto di tre indicatori:
1) il migliore piazzamento ottenuto da un adulto della famiglia;
2) il migliore piazzamento ottenuto da un giovane della famiglia;
3) il numero totale di iscritti al torneo per quella famiglia.
Ogni nucleo familiare riceverà un gadget omaggio eun manualetto sulle regole di base, oltre all'accesso gratuito al programma per imparare a giocare a scacchi "La casa degli scacchi di Vittorio".

 

15/10/2019





        
  



4+3=

Altri articoli di...

Ascoli Piceno

10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
17/12/2019
Prefettura:"Festività natalizie, Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)
19/11/2019
Piano Pluriennale 2020 - 2022 della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno (segue)
12/11/2019
Santa Maria Intervineas: la bellezza dell’essenzialità (segue)
04/11/2019
Luca Orsini, il cantautore con il basso (segue)

Cultura e Spettacolo

27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
15/01/2020
Le Marche terra di teatri (segue)
14/01/2020
L’opera di Enrico Maria Marcelli edita dall’Arsenio Edizioni ha vinto il Premio Quasimodo (segue)
10/01/2020
Premiato il cortometraggio intitolato "Sogni di Rinascita- Sibillini nel cuore" (segue)
10/01/2020
Simone Incicco nuovo tesoriere nazionale della Federazione Italiana Settimanali Cattolici. (segue)
06/01/2020
Liceo Rosetti: lettura e apertura al mondo della cultura Un viaggio controcorrente (segue)
06/01/2020
ISTITUITO IL LICEO MUSICALE E TANTI INDIRIZZI STIMOLANO LA CRESCITA CULTURALE E UMANA DEI GIOVANI (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji